Comune di Signa

Dati catastali per utenze

In questi giorni sta arrivando nelle abitazioni dei cittadini di Signa, allegata alle bollete Publiacqua, Enel e Consiag, la richiesta di trasmissione dei dati catastali degli immobili oggetto dei contratti di somministrazione di energia elettrica, di servizi idrici e del gas. (Legge del 30 dicembre 2004, n. 311, comma 333.)

Ad essere coinvolti sono tutti gli utenti serviti da contratti della luce, dell'acqua o del gas oltre a coloro che hanno stipulato una polizza assicurativa sugli immobili.

Tutti i destinatari della comunicazione sono tenuti a inviare agli enti gestori o alle compagnie i cosiddetti «dati identificativi catastali»

LA SANZIONE PER GLI INADEMPIENTI:  L'utente che non risponde e non invia i dati catastali all'azienda che li ha richiesti oppure invia dati inesatti rischia una sanzione da 103 a 2.065 euro.

Sul modulo vanno indicati:

  • i dati anagrafici, più il codice fiscale di chi è intestatario del contratto;
  •  il comune amministrativo (Signa - codice catastale I728);
  •  l'indirizzo per i fabbricati (via, piazza, numero civico, edificio, scala, piano, interno);
  •  i dati identificativi catastali, che per i fabbricati, i terreni e i fabbricati rurali sono in genere sezione, foglio, particella e subalterno.

In mancanza dei dati catastali, bisogna dichiarare: se l'immobile non è iscritto in Catasto, se non è iscrivibile o se, semplicemente, non si dichiarano i dati.

Il Comune catastale coincide solitamente con quello amministrativo e non va riportato.

DOVE TROVARE I DATI:

I dati catastali che bisogna indicare nel modulo possono essere reperiti nella seguente documentazione:

  • Certificato catastale aggiornato
  • Rogito di acquisto
  • Dichiarazione di successione
  • Atto pubblico di donazione
  • Altri documenti (concessione edilizia, permesso di costruire, dichiarazione inizio attività o Ici).