Comune di Signa

Ritorna "Liberi di Pedalare"

comunicato stampa del 29/08/2017

Dopo alcuni anni di interruzione sembra che la manifestazione ? Liberi di pedalare? stia per essere riproposta per domenica 17 settembre.

Come è noto la pedalata storico istituzionale sui luoghi della memoria
?Liberi di pedalare? ha rappresentato per diversi anni l'occasione di
ripercorrere i luoghi caratteristici del fronte dell'Arno che nel 1944 ha
visto la distruzione di ponti, di torri, di campanili, di strade e di
ferrovie. Il percorso che va dal ponte di Signa al ponte Santa Trinità di
Firenze è costellato ancora di ferite segnata dalla perdita di strutture
storiche come i ponti di Firenze e di Signa, la Porta Fiorentina di Lastra
a Signa, il Colombaione di Badia a Settimo.

In un percorso leggero che tocca le due sponde dell'Arno negli anni passati
centinaia, di ciclisti di ogni età hanno pedalato insieme agli amministratori dei comuni di Signa, Lastra a Signa, Scandicci, Campi Bisenzio e Firenze ricordando i valori di libertà da sempre alla base dello sport.

Il titolo della manifestazione viene appunto dalla frase pronunciata da Enzo Desideri, campione del ciclismo e medaglia d'argento al valor militare della guerra di liberazione, che recitava appunto: Pedaleremo ancora sulle strade libere d'Italia.

La prima edizione ebbe fra l'altro come padrino l'indimenticabile Alfredo
Martini.

Il presidente del Consiglio Comunale di Signa Massimo Campigli, insieme
agli altri presidenti, sta procedendo per riprendere una sentita tradizione
e per rafforzare il principio che nessuno sport può essere considerato
degno di questo nome se non unito ai valori più profondi della nostra etica
e della nostra tradizione.

Se tutto va bene fra pochi giorni potrà essere nuovamente annunciato il
ritorno dell'iniziativa per il prossimo 17 settembre.