Comune di Signa

QUESTO POMERIGGIO LA FIRMA DEL GEMELLAGGIO CON PUKE Una cerimonia virtuale per siglare questo importante patto fra i Comuni

Questo pomeriggio alle 17.00 il sindaco di Signa Giampiero Fossi, alla presenza di alcuni rappresentanti dell’amministrazione, firmerà il gemellaggio con il Comune di Pukë.

Un atto che unirà il comune italiano con quello albanese in una cerimonia virtuale, nel rispetto della normativa sanitaria, che vedrà i sindaci e le figure istituzionali dei due enti collegati in videoconferenza per una firma da remoto.

“Una giornata gloriosa con cui rendiamo omaggio alla fratellanza che unisce i nostri popoli“, dichiara il sindaco Giampiero Fossi, “Signa e Puk
ë ufficializzano la loro unione con una firma che non è atto formale ma vero e proprio segno di vicinanza e collaborazione. Vogliamo sviluppare una relazione operosa che veda la partecipazione delle nostre amministrazioni e delle nostre comunità, in un’ottica di confronto per il miglioramento delle reciproche esperienze. Un atto con cui valorizzare i nostri patrimoni sociali, artistici, culturali e con cui favorire la solidarietà e la partecipazione fra le nostre culture“.

“Come sindaco di Puk
ë sono estremamente felice di essere giunti ad un momento storico tanto importante per il comune che ho guidato e per le persone che rappresento”, dice il sindaco Gjon Gjonaj, “Le nostre due istituzioni, i nostri popoli giungono alla firma del documento di gemellaggio dopo 3 anni di amicizia, dopo i reciproci riconoscimenti e le visite che hanno favorito la crescita di questa amicizia. Per me e per gli abitanti del comune di Pukë, questo gemellaggio tra le nostre istituzioni e i nostri popoli non è solo un atto di amicizia e unità ma un ulteriore passo verso l'Europa. Da oggi Pukë è anche il luogo degli abitanti di Signa, le nostre porte saranno sempre aperte ai nostri fratelli signesi”