Comune di Signa

Nella Nudelfest di Oberdrauburg rafforzato il gemellaggio fra Signa e la comunità Carinziana

Nella bellezza della vallata della Drava, in mezzo alle Alpi della Carinzia si è celebrato un altro momento di amicizia fra i comuni di Signa e di Oberdrauburg. La ormai più che decennale partecipazione della delegazione signese, guidata anche quest'anno dal presidente dell'Associazione Scambi Internazionali Maurizio Catolfi, alla locale Festa della Pasta con l'organizzazione di un mercatino e di una presentazione di prodotti italiani costituisce una delle apprezzate costanti di una manifestazione famosa in tutta la Carinzia occidentale.

Il comune di Oberdrauburg restituirà la visita in occasione del mercatino natalizio del 24/25 novembre.

In questa occasione il gemellaggio assume un valore particolare perché nel 2018, a distanza di 100 anni dalla fine della prima guerra mondiale, uno dei conflitti più tragici in termini di perdite umane, che ha lasciato in questa bellissima terra morte e distruzione, il rinnovare la grande amicizia fra la comunità signese e quella di Oberdrauburg sottolinea una comune fede negli ideali di libertà e di pace che hanno ispirato la nascita dell'Europa. Nel suo intervento l'assessore alla Cultura di Signa Giampiero Fossi ha ricordato come il secolo scorso abbia segnato grandi divisioni, conflitti e odi e come gli amministratori degli anni duemila abbiano il dovere di manifestare uniti una comune cultura di libertà apprezzando e consolidando un' amicizia capace di andare oltre i confini delle nazioni.