Comune di Signa

Nel segno dello Sport il 73°

comunicato stampa del 18/08/2017

Come ogni anno la Festa della Liberazione di Signa viene dedicata ad un
argomento specifico che in qualche modo vuol dare luce ad aspetti
particolari di un evento poliedrico che, nella tragicità di momenti
veramente difficili, hanno contribuito a rendere la comunità signese più
forte nei propri valori.

Dopo avere dedicato le passate cerimonie al ricordo del ruolo sostenuto
dagli Stati Uniti d'America, dalla Stampa, dall'Arma dei Carabinieri, dal
Gruppo di Combattimento Cremona e da molte altre realtà, quest'anno viene
affrontato il tema “Libertà e Sport” con una serie di iniziative culminanti
nella cerimonia istituzionale del 4 settembre.

Quando si parla di sport e di libertà a Signa il personaggio di maggior
riferimento è sicuramente Enzo Desideri, campione del ciclismo caduto come
volontario del nuovo esercito italiano nella Battaglia del Senio e medaglia
d'argento al valor militare.

A lui sarà dedicata, nel pomeriggio del 2 settembre, presso il circolo
Donizetti, una conferenza tenuta da Boreno Borsari organizzata dalla locale
sezione dell'ANPI.

Per il 4 settembre, alle 18.30 presso lo stadio F. Puskas, è prevista
l'intitolazione di una via a Gino Bartali con la presenza, fra gli altri,
Eugenio Giani, Paolo Bambagioni e Lisa Bartali: relatore ufficiale sarà il
vice ministro Riccardo Nencini,

La cerimonia solenne della Festa della Liberazione di Signa avrà inizio
invece alle 21.00 davanti al Palazzo Comunale da dove partirà, dopo
l'omaggio al monumento dei caduti, un corteo che si fermerà in piazza
Cavour, dove verrà deposta una corona, per poi raggiungere piazza Stazione
per l'Alzabandiera. La cerimonia, accompagnata dalla fanfara dei
Bersaglieri A. Marzi di Firenze e dalla filarmonica G. Verdi di Signa, si
concluderà con l'intervento del presidente del Consiglio Regionale Eugenio
Giani.

Saranno ovviamente presenti, insieme alle associazioni combattentistiche,
d'arma e partigiane, le rappresentanze dell'associazionismo signese.

Ringraziando per l'attenzione invio cari saluti

Giampiero Fossi