Comune di Signa

APPROVATA LA DELIBERA PER L’EROGAZIONE DI UN CONTRIBUTO PER LA PUBBLICA ASSITENZA E LA MISERICORDIA DI SIGNA. L’assessore Marinella Fossi: “Il nostro ringraziamento per l’aiuto e la collaborazione dimostrati in questi mesi di dura emergenza”

Durante l’ultima seduta di Giunta Comunale del 2 novembre viene approvata la delibera per l’erogazione di un piccolo contributo in favore di Pubblica Assistenza e Misericordia di Signa.

Durante questi mesi di emergenza sanitaria le due associazioni hanno collaborato al compimento delle attività di assistenza ai cittadini, rappresentando uno strumento prezioso per il raggiungimento degli obiettivi dell’Amministrazione Comunale nell’ambito della cura e dell’assistenza alle fasce più fragili della popolazione.

“Dallo scorso marzo entrambe le associazioni hanno svolto attività tese a fornire un supporto materiale ai cittadini e alle famiglie bisognose del territorio”, afferma l’assessore alla Protezione Civile e Volontariato Marinella Fossi, “I volontari della Pubblica Assistenza e della Misericordia, sotto la guida della Protezione Civile di Signa, si sono dimostrati sempre operativi e disponibili nello svolgimento delle operazioni di assistenza alla popolazione permettendoci di garantire ai cittadini i servizi necessari e riducendo i disagi derivanti dalle limitazioni imposte per il contenimento della diffusione del virus Covid-19”.

Preso quindi atto dell’impegno profuso dalle associazioni nel contrasto all’epidemia da Covid-19, nello svolgimento di mansioni specifiche quali la consegna della spesa, dei farmaci, la raccolta alimentari non deperibili, integrando e supportando gli interventi dell’Amministrazione Comunale, la Giunta decide di erogare un piccolo contributo a sostegno delle spese per le attività sopra menzionate.

“L’associazionismo del nostro territorio è una risorsa inestimabile di cui dobbiamo avere cura e rispetto”, afferma il sindaco Fossi, “Garanti del principio di solidarietà che sta anche alla base della nostra Costituzione, la Misericordia di San Mauro e la Pubblica Assistenza di Signa hanno permesso di adempiere a quelle attività di supporto necessarie alla cura e all’assistenza dei cittadini”.